EVENTI CON LA PARTECIAPZIONE DEI CONSOLI NEL 2020

Archivio degli eventi: 2019 | 2018 | 2017 |2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010
 

Ricevimento per il Genetliaco di S. M. l'Imperatore del Giappone (Primo dell’era Reiwa, 7 febbraio 2020)

  Venerdì 7 febbraio ha avuto luogo, in un hotel milanese, l’annuale ricevimento per la celebrazione del Genetliaco di S. M. l’Imperatore del Giappone, organizzato dal Consolato Generale del Giappone a Milano.
  Il ricevimento ha avuto inizio con un’esecuzione della sig.ra SUMIYOSHI Eriko, che ha intonato gli inni nazionali italiano e giapponese. La sig.ra Sumiyoshi è un celebrato soprano che si esibisce abitualmente, oltreché in Italia, in Giappone e in diversi Paesi europei.
  Durante il suo discorso, il Console Generale, sig. AMAMIYA Yuji, ha espresso le sue condoglianze per le vittime dell’incidente ferroviario occorso nei pressi di Milano il giorno precedente, 6 febbraio, e ha augurato pronta guarigione ai feriti. Ha poi ricordato che S. M. l’Imperatore è salito al trono lo scorso maggio, cosicché il ricevimento di quella sera sarebbe stato il primo della nuova era Reiwa. Illustrando il significato della parola Reiwa, il Console ha richiamato l’idea per la quale «la cultura nasce e prospera quando le persone si uniscono in una splendida comunione di animi» e ha espresso l’auspicio che il Giappone e l’Italia possano costruire relazioni rappresentative di questa nuova era, cogliendo appieno le occasioni offerte dall’accordo di partenariato economico Giappone-UE dello scorso anno, dai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020, dall’Expo Osaka-Kansai 2025 e dalle Olimpiadi e Paralimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026.
  Al ricevimento hanno preso parte circa 200 ospiti, espressione di ambiti diversi: autorità e funzionari della Pubblica Amministrazione in Lombardia, Consoli Generali di vari paesi, rappresentanti della comunità giapponese del Nord Italia. Nella sala, splendidamente decorata con il bonsai della ditta “Crespi” e con l’originale composizione floreale (ikebana) del “Centro di Cultura Giapponese a Milano”, sono stati serviti piatti della cucina giapponese come sushi, udon e dolci tipici offerti dai ristoranti giapponesi di Milano “Oasi Giapponese”, “Sagami” e “Miyabi”, che sono stati selezionati attraverso un concorso. Le società “Asahi” e “Yakult”, e l’importatore di birra artigianale giapponese “Tonbo” hanno offerto le bevande. Nella sala, “Shimadzu Corporation” e “Fujifilm” hanno esposto i loro più moderni prodotti, e gli ospiti hanno potuto raccogliere materiale turistico su Tokyo e un piccolo omaggio: una confezione di tè di Shizuoka. È stata, nei fatti, un’opportunità preziosa per promuovere le diverse eccellenze del Giappone in fatto di cucina, cultura tradizionale e tecnologia all’avanguardia.
 

Il Console Generale, sig. Amamiya (a destra) e il sindico di Pavia, sig. Fracassi (a sinistra) La professoressa Baldi, Prorettore delegato all'Internazionalizzazione (al centro) e il professor Molteni (a sinistra) dell’Università degli Studi di Milano
 
Il Decano del Corpo Cosolare di Milano e Console Generale dell’Uruguay, sig. Duarte (il secondo a destra)
 
Il Prefetto di Genova, sig.ra Perrotta (al centro)
Il Capo del Gabinetto della Prefettura di Milano, sig.ra Tripodi
 
Il sottosegretario della Regione Lombardia, sig. Rizzi
La sig.ra Sumiyoshi esegue gli inni nazionali italiano e giapponese
(1)
 
La sig.ra Sumiyoshi esegue gli inni nazionali italiano e giapponese
(2)
 
Il Console Generale pronuncia il suo discorso La sig.ra Ando Mei, direttrice del Centro di Cultura Giapponese a Milano;
sullo sfondo, l’ikebana da lei creata per l’occasione
 
Crespi Bonsai Uno scorcio della sala
 
La chef della Residenza ufficiale presenta i cocktail al sake
 
Sake offerti agli ospiti
Stand del sake Stand dell’Ufficio culturale del Consolato
 
Stand dell’Ente per il turismo di Tokyo
 
Esposizione di prodotti giapponesi (1)
Esposizione di prodotti giapponesi (2) Esposizione di prodotti giapponesi (3)
 
Esposizione di prodotti giapponesi (4) Esposizione di prodotti giapponesi (5)
 
Gli ospiti assaggiano gli onigiri preparati con riso koshihikari, tipico della prefettura di Niigata
 
Gli ospiti assaporano le pietanze giapponesi
Gli ospiti assaggiano il sushi Dolci tradizionali giapponesi

 

Conferenza della professoressa Shino Watanabe sui rapporti fra Giappone e Cina e sull'accordo “Free and Open Indo-Pacific” (Pavia-Milano, 24 Gennaio 2020)

  Il 24 Gennaio, la professoressa Shino Watanabe della Sophia University ha tenuto a Pavia e a Milano una conferenza sul tema dei rapporti fra Giappone e Cina e sull'accordo “Free and Open Indo-Pacific”. L’evento di Pavia si è reso possibile grazie alla collaborazione con la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell'Università di Pavia, quello di Milano grazie al supporto dell'Istituto per gli Studi di Politica Internazionale.
  Shino Watanabe è Professore Ordinario presso il Dipartimento di Studi Globali della Sophia University. In qualità di esperta della politica estera della Cina ha partecipato a numerose conferenze internazionali ed è molto stimata sia in Giappone sia all’estero. Durante la conferenza, la professoressa ha illustrato le recenti tendenze nelle relazioni tra Giappone e Cina e i contenuti dell’accordo "Free and Open Indo-Pacific" promosso dal Governo giapponese, partecipando poi a vivaci conversazioni sulla situazione corrente dell’Asia orientale con studenti italiani ed esperti della materia.


La conferenza a Pavia

Conferenza presso l’ISPI di Milano. Da sinistra, il Console Generale Amamiya, il moderatore, Prof. Belkovsky (Università di Pavia), la Prof. Shino Watanabe (Sophia University)


 

Cerimonia per la consegna di un'onorificienza al dott. Alberto Moro (22 gennaio 2020)

  Il giorno 22 gennaio il Consolato Generale del Giappone ha organizzato la cerimonia di conferimento di un’onorificenza al dott. Alberto Moro, presidente del “Associazione Culturale Giappone in Italia”.
  Il dott. Moro, che è anche il fondatore dell’Associazione, ha progettato e organizzato il Milano Manga Festival, che ha messo dato risalto a diversi aspetti della cultura giapponese e ha goduto di ampia notorietà, attirando moltissimi visitatori. In occasione del 10° anniversario della fondazione dell’Associazione, ha organizzato un importante ciclo di conferenze al quale hanno preso parte esperti nell’ambito dell’arte, della letteratura, del design, dell’economia e della cucina giapponesi, offrendo agli italiani la possibilità di comprendere meglio il Giappone. Inoltre, ha contribuito alla promozione della cultura giapponese e al rafforzamento dei rapporti di amicizia tra i due Paesi, sia in qualità di vice presidente e maestro dell’Associazione Culturale Urasenke di Milano, sia come organizzatore dell’importante mostra fotografica dedicata alle città di Osaka e Milano in occasione del 35° anniversario del loro gemellaggio. Per i suddetti meriti, durante la cerimonia di conferimento di onorificenze a cittadini stranieri prevista per l’autunno 2019, il dott. Moro è stato insignito dell’onorificenza Ordine del Sol Levante, Raggi d’Oro e d’Argento dal Governo del Giappone.
  Il Console Generale sig. Amamiya ha consegnato l’attestato e la medaglia al dott. Moro, esprimendogli le proprie felicitazioni. Il dott. Moro, per parte sua, ha ribadito l’intenzione di continuare a dedicarsi con maggiore energia ad attività che possano contribuire a rafforzare la reciproca comprensione e gli scambi culturali tra i due Paesi.
  Il Consolato Generale del Giappone desidera porgere i sensi della propria stima al dott. Moro per l’attività svolta fino a questo momento, e congratularsi di cuore con lui per l’onorificenza di cui è stato insignito.

 

Il Console Generale Amamiya (a sinistra) pronuncia un discorso di felicitazioni al dott. Moro

Il dott. Moro

I coniugi Amamiya e i coniugi Moro

Il momento di brindisi